ESCURSIONI2018-08-04T12:38:41+00:00

VERSILIA

La Versilia, terra colta e divertente, è nota a molti per le cronache mondane. Ma questo braccio di terra in provincia di Lucca, che si estende tra le pendici delle Alpi Apuane e il Parco di San Rossore, è famoso per le spiagge che ospita. Tra Forte dei Marmi e Viareggio, tipiche del litorale versiliese sono infatti le lunghe spiagge di sabbia finissima e le peculiari dune costiere, soprattutto tra Viareggio e Torre del Lago. Note sono anche le località di villeggiatura che la punteggiano: l’esclusiva Forte dei Marmi, la ridente Viareggio, Marina di Pietrasanta e la vitale Lido di Camaiore.

A POCHI PASSI DALLE PIU’ IMPORTANTI CITTA’ D’ARTE

Camaiore, dal caratteristico centro storico con architetture romaniche (tra cui la bella Collegiata del 1278) è adagiata in una conca ai piedi delle Alpi Apuane: è famosa per l’artigianato del ferro battuto, alla cui lavorazione si può assistere presso alcune fucine.
La sua frazione balneare è il Lido di Camaiore vitale e ricca di eventi durante tutto l’anno. Bellissimo il suo pontile con vista mozzafiato tra mare colline e montagna.

Viareggio, la più meridionale delle località versiliesi e fin dall’Ottocento la più conosciuta a livello internazionale. Per secoli unico sbocco sul mare di Lucca, è la città del Carnevale (fra i più importanti d’Italia) ma allo stesso tempo una località di villeggiatura elegante e raffinata. Caratterizzata da caffè mondani, locali notturni giovani e trendy, il suo centro cittadino sfoggia numerose bellezze architettoniche in stile liberty. Viareggio è anche sede di uno dei più autorevoli premi letterari italiani, il Premio Letterario Viareggio Répaci, e della Coppa Carnevale (ambientata appunto in questo periodo), ufficialmente Viareggio Cup World Tournament, il torneo calcistico giovanile internazionale più importante nel suo genere.
Frazione di Viareggio è Torre del Lago, sul Lago di Massaciuccoli, che ha dato i natali al compositore Giacomo Puccini. La sua casa oggi è un Museo e ogni anno d’estate nella cittadina ha luogo il Festival Pucciniano, di musica lirica.

Simbolo di mondanità raffinata, Forte dei Marmi si articola attorno ai resti della fortezza, e si distingue per le sue ville immerse nel verde e famosi club, come la mitica discoteca La Capannina, che hanno segnato la storia del costume italiano degli anni sessanta. La notevole e vivace vita culturale della cittadina si estrinseca in incontri letterari e nell’ormai famoso Festival internazionale della satira (a cui è dedicato addirittura un Museo, ospitato nella vecchia fortezza). Famosissimo il suo Mercatino settimanale, uno dei “must to see” in Italia.

Infine Pietrasanta si trova nell’entroterra ed è la capitale artistica della Versilia. A partire dal Cinquecento, infatti, con Michelangelo, qui si sviluppò l’arte della lavorazione del marmo. Tra gli artisti che la frequentano oggi, lo scultore Fernando Botero, che l’ha abbellita con le sue opere. Affacciata sul Tirreno, Marina di Pietrasanta, è una tranquilla ed elegante località di mare, ideale per le famiglie.

E poi Firenze, la villa del Sommo Poeta Dante, Lucca, Pisa, Livorno e la carrateristica Siena

VERSILIA E CINQUE TERRE

La Versilia è insomma un concentrato di motivi per vacanze divertenti e colte. La costa deve il suo splendore alla presenza di una vegetazione lussureggiante e alle fresche pinete che fanno da sfondo ai litorali sabbiosi. Nel parco della Versiliana, a Marina di Pietrasanta, si incontra la villa ottocentesca dei marchesi Ginori Lisci. Tra le le prime costruzioni del litorale, oggi di proprietà pubblica, la dimora ospita mostre e incontri culturali, tenendo viva la tradizione che da sempre fa della Versilia il luogo di vacanza prediletto dagli intellettuali italiani. Tra le testimonianze più note quella di Giacomo Puccini, che visse e lavorò a Torre del Lago; Gabriele d’Annunzio che aveva una splendida villa a Marina di Pietrasanta, in cui compose una delle sue più famose liriche, “La pioggia nel pineto”. Nell’entroterra infine, a Valdicastello Carducci, nacque il poeta ottocentesco Giosuè: la sua modesta casa d’origine è oggi Museo.

E tutto questo confina con la vicina costa ligure, in grado in ammalliarvi con la bellezza delle sue cinque terre: Monterosso al Mare, Portovenere, Vernazza, Manarola, Riomaggiore